FareLatte.it

a cura di GrandaTeam

CIRIO DAIRY MEETING 2017: UN SUCCESSO INTERNAZIONALE

CIRIO DAIRY MEETING 2017: UN SUCCESSO INTERNAZIONALE

Mer, 15/02/2017 - 06:28 -- grandateam

Sostenere il cambiamento per generare valore

Sostenibilità ,cambiamento ,innovazione sono le parole chiave che hanno tracciato la rotta del 3° Cirio Dairy meeting 2017 . Più di 150 allevatori per 3 giornate hanno lasciato le loro aziende per raggiungere Caserta   diventato  il “quartier generale”  di questa importante iniziativa organizzata da Cirio Agricola  .

Allevatori  da tutta l’Italia,  ma anche da Germania, Inghilterra ,Marocco, Stati Uniti , hanno condiviso sotto la guida di autorevoli relatori internazionali, un programma intenso e impegnativo vissuto  tra esperienze di apprendimento e   confronto .

La prima giornata intitolata innovaction@Cirioagricola , ha visto  i partecipanti  impegnati , presso il più grande allevamento italiano   , ad approfondire l’innovazione in campo con esperienze di installazione  Precision Feeding e raffrescamento animali .Gli specialisti Granda Team insieme ai tecnici di Dinamica Generale hanno coinvolto gli ospiti presenti  facendoli partecipare alla preparazione di alcuni carri unifeed assistiti dalla tecnologia  DG PRECISION FEEDING  ,mentre lo staff di Rota Guido presentava le installazioni dedicate al raffrescamento degli animali .

“Credo che sia davvero il momento di cominciare a considerare l’importanza che può avere l’utilizzo intelligente della tecnologia nel presidio dei processi chiave dell’allevamento  ,in particolare l’impiego di un di sistema di gestione del programma alimentare” ci dice Alessandro Giletta di Granda Team . Siamo tutti concordi di quanto sia importante produrre o acquistare alimenti di qualità sia che si tratti di foraggi che di concentrati, ma poi occorre anche avere il massimo controllo sull’impiego effettivo degli alimenti che varcano la soglia dell’allevamento, dato che questi rappresentano la maggiore voce di costo di produzione del latte. I costi alimentari dovrebbero essere continuamente monitorati , l’obiettivo di un programma di gestione  alimentare efficiente  è quello appunto di controllare che tutte le razioni siano realizzate nelle quantità e proporzioni tra ingredienti, corrispondenti il più possibile a quanto formulato dell’alimentarista e che le bovine  possono consumarle senza che vi siano limitazioni di qualsiasi tipo.

I partecipanti all’evento hanno potuto vedere in azione il sistema DG precision Feeding  acquistato da Cirio Agricola e messo in funzione da Granda Team e Dinamica Generale su due carri semoventi che lavorano in parallelo e una pala semovente utilizzata per il carico degli insilati in trincea. La tecnologia permette di gestire tutte le fasi del processo alimentare attraverso gli strumenti “On Board” sulle macchine, sincronizzati e comunicanti con i PC ,Tablet e Smartphone ad uso degli operatori in mobilità e negli uffici .

Altra caratteristica importante del sistema presentato, è la capacità  di acquisire e archiviare le informazioni oltre che dalla pesa del carro e dall’analizzatore NIR (che ne valuta in tempo reale la SS) anche da altri software presenti in allevamento che registrano ad esempio dati di inventario degli animali e di produzione del latte in modo da poterle integrare tutte insieme. Tutto questo pone le basi di un controllo della spesa alimentare di tutti gli animali in allevamento.

Nella seconda e terza giornata presso il Novotel di Caserta  i relatori hanno affrontato temi unanimemente condivisi dalla platea dei partecipanti quali quelli dell’efficienza alimentare e le conseguenti implicazioni economiche ,tema trattato a più riprese  dal Prof.Victor Cabrera (University of Wisconsin-Madison) , la gestione dello stress termico affrontato egregiamente dal Prof . Israel Flamenbaum  e dell’aspetto economico finanziario presentato dal Dott.Greg.Bethard .

Come in tutte le edizioni del CirioDairymeeting non è mancata la narrazione e l’interazione con i partecipanti    dell’esperienza viva di campo  di un allevatore di successo .In questa terza edizione la famiglia Pagel , volata per l’occasione a Caserta dal Wisconsin , ha presentato nella persona del fondatore Jhon T.Pagel e della figlia Jamie temi importantissimi quali il cambio generazionale nell’impresa agrozootecnica    e della valorizzazione  delle risorse umane negli allevamenti  da latte .

Gli organizzatori del  Cirio Dairy meeting  FARMING EVOLUTION  hanno espresso la volontà di dare continuità e supporto agli allevatori che sono venuti a Caserta e che verranno negli anni a venire,  a tutti quelli interessati ad essere coinvolti in questa iniziativa .La missione condivisa è generare valore per le aziende che hanno un progetto di cambiamento  in questo comparto e credono nella sostenibilità e nella innovazione .  WWW.ciriodairymeeting.it

 

Aggiungi un commento